Camù
Chi Siamocontatti Centri d'Arte e Musei
NewsletterArea StampaRassegna StampaServiziDidatticaLinkSuggerimenti
homeCastello San Michele › archivio mostre

Castello San Michele e Ghetto

Castello San Michele e Ghetto

Il Castello di San Michele e il Ghetto sono accessibili e vistabili tutti i giorni ad esclusione del lunedì. Il Ghetto è aperto dal martedì alla domenica dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20. Il Castello San Michele negli stessi giorni, ma dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

segue »

Segni tracce territori. Prorogata sino al 28 gennaio 2018

Segni tracce territori. Prorogata sino al 28 gennaio 2018

Le sale del Castello di San Michele, accolgono una esposizione di incisioni frutto delle attività internazionali, selezionate, nell’ambito della programmazione di ricerca e della rete culturale di Casa Falconieri. Protagoniste della mostra sono circa 70 opere di incisione, realizzate da artisti nazionali e internazionali. Segni tracce territori racconta l’Isola quale centro d’incontro e confluenza di istanze artistiche innovatrici, racconta di energie creative e della capacità di riunire personalità del mondo dell’arte attorno a un progetto comune.

segue »

Wiki Loves Monuments, il concorso fotografico connesso a Wikipedia

Wiki Loves Monuments, il concorso fotografico connesso a Wikipedia

Dal 20 settembre negli spazi del Castello di San Michele a Cagliari è visitabile la mostra fotografica degli scatti premiati per l’edizione italiana 2016 di Wiki Loves Monuments, il grande concorso che valorizza il patrimonio culturale a cui tutti possono partecipare. La mostra è promossa da Wikimedia Italia – l’Associazione per la conoscenza libera, che promuove Wiki Loves Monuments in Italia – con il supporto di Sardinia Open Data, Consorzio Camù e del Comune di Cagliari.

segue »

Dal mare e sul mare

Dal mare e sul mare

Il cielo è lo specchio del mare.
La stretta connessione tra il cielo e il mare è nota fin dai tempi antichi ai navigatori che solcavano le acque del pianeta. Questa mostra, che espone le opere di Andrea Bianchi e Francesco Cubeddu, mette in relazione la connessione tra questi due elementi eterni, con cui l'umanità convive e con cui dovrà convivere per sempre.

segue »