Camù
Chi Siamocontatti Centri d'Arte e Musei
NewsletterArea StampaRassegna StampaServiziDidatticaLinkSuggerimenti
homeExmàarchivio mostre › evento

Di tutti i colori in ricordo di Gaetano Brundu

Di tutti i colori in ricordo di Gaetano Brundu

inaugurazione:

sabato 6 giugno alle ore 17

apertura al pubblico:

dal 6 giugno 2015 al 21 giugno 2015

orario di visita:

Dal martedý alla domenica, con orario continuato, dalle ore 9 alle 20. Lunedý chiusura settimanale

ingresso:

Euro 1

La collettiva di fine anno scolastico del Liceo Artistico “Foiso Fois” di Cagliari Di tutti i colori in ricordo di Gaetano Brundu è allestita nella Sala delle Volte del Centro Comunale d’Arte e Cultura Exmà.
La mostra che si apre sabato 6 giugno alle ore 17 ed è visitabile sino al 21 maggio, con orario di ingresso dalle 9 alle 20 (chiuso il lunedì) è realizzata in collaborazione con il Consorzio Camù. L’iniziativa è finanziata con il contributo dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Cagliari.
Saranno esposti elaborati Pittorici, Plastici, Grafici, Fotografici, di Design e Architettonici, realizzati dagli studenti frequentanti classi dei diversi indirizzi del corso di studi.
L’edizione di quest’anno, la quinta, è stata pensata sottoforma di dialogo a distanza con le opere del maestro Gaetano Brundu, recentemente scomparso. A Brundu, già docente di Ornato Disegnato dal 1968 al 2003, che nel corso della sua carriera scolastica è stato più volte promotore di mostre didattiche a tema per i suoi studenti del corso Accademia, è dedicato il cuore dell’iniziativa. Sei opere del maestro, gentilmente concesse da collezionisti privati, caratterizzate dalla presenza del celebre “baffo leonino” in accesi cromatismi, vengono esposte in un contesto del tutto inedito. Si tratta di una personale, sebbene contenuta numericamente, allestita nell’ambito di una collettiva studentesca multiforme e composita, frutto di esperienze ancora acerbe, ma compiute col grande desiderio di mettersi alla prova, di esprimersi dinanzi ad un pubblico ben più ampio rispetto a quello della propria classe e della propria scuola.
Siamo certi che Gaetano, strenuo oppositore di barriere e steccati, non si sarebbe scandalizzato per questo mix generazionale, forse avrebbe apprezzato o, più semplicemente, avrebbe detto con un pizzico di ironia “fate come volete, per me va bene..”.

vai all'archivio »