Camù
Chi Siamocontatti Centri d'Arte e Musei
NewsletterArea StampaRassegna StampaServiziDidatticaLinkSuggerimenti
homeExmàarchivio mostre › evento
L'Isola dei bambini

L'Isola dei bambini

inaugurazione:

apertura al pubblico:

dal 21 gennaio 2016 al 31 gennaio 2016

orario di visita:

ingresso:

5

Dopo i moduli di agosto e dicembre 2015, il Festival sfoggia il suo ultimo scampolo di programmazione del 2015 (meglio tardi...) con Pop Up - Salta su! , modulo conclusivo della rassegna multidisciplinare interamente dedicata all'infanzia e giunta alla sua IV edizione.

E' questa un'ulteriore tappa del lungo percorso iniziato dal Teatro del Sale con le tante attività che hanno preceduto il Festival nelle scuole, nei teatri e nelle piazze, e grazie ai progetti pilota di Cagliari città anche delle bambine e dei bambini, unico progetto per bambini di Cagliari capitale della Cultura italiana 2015, sostenuto dal Comune di Cagliari, che hanno portato all'insediamento del Consiglio delle bambine e dei bambini e alla progettazione partecipata nel nido d'infanzia Il mondo dei piccoli nel quartiere CEP; percorso che si è arricchito grazie alle preziose collaborazioni nate e cresciute in questi ultimi anni.

Come quella preziosissima con chi gestisce e anima i centri culturali della città, con chi guida i piccoli cittadini all'interno delle scuole di ogni ordine e grado e con molte associazioni che insistono e investono sul territorio.

Ne L'Isola dei bambini si consolida l'idea di fare teatro e lavorare con e non solo per i bambini. Il teatro diventa più che mai mezzo per vivere, per giocare e per scoprire l'altro e starci insieme. (Al Teatro del Sale sono ostinatamente convinti che per comprendere al meglio le cose le si debba guardare, e toccare da vicino).

Pop Up dunque, Salta su! ossia vivi la città e non farti vivere dalla città. I bimbi incontrano il teatro fuori dalle convenzioni, fuori dal tempo e fuori dalle scuole, ma non solo e non sempre: talvolta ciò accade dentro le stesse aule che si stanno spopolando (ne è un esempio il quartiere di Sant'Elia, dove la scuola non ha più molti iscritti e rischia la chiusura). Un significativo filo logico percorre il lavoro del Teatro del Sale, in questa iniziativa come in quelle non destinate ai bimbi, ed è l'attività di promozione e formazione del pubblico.
Ovvero il teatro in primis, ma anche le altre arti, è trasportato e prodotto in luoghi dove il teatro fisicamente e ufficialmente non c'è. Da "La scena è servita", azioni sceniche nei ristoranti, a "Home Theatre", incontri teatrali in appartamenti privati, una platea di spettatori si crea e si ritrova, in un flusso di incontri e di esperienze di segno eterogeneo e diverso rispetto a quello tradizionale.
La ricerca dei nuovi luoghi e nuovi linguaggi continua, con esiti promettenti.
Dopo gli ospiti internazionali del modulo estivo che si è tenuto nel chiostro della Vetreria di Pirri, con le compagnie di Teatro circo Es circo (Argentina-Spagna) e Teatro circo Maccus, e del modulo natalizio che ha avuto tra gli ospiti eccezionali il Vero, verissimo Babbo Natale, anche in questo 3 e ultimo modulo di questa IV edizione, che può definirsi la più “diffusa” nel tempo e nella città, L'Isola dei bambini proporrà un'articolato programma che saprà accontentare tutti, ma proprio tutti i piccoli spettatori!

Grazie alla preziosissima collaborazione con l'EXMA, e a stimolanti alchimie che si sono venute a creare tra arti e argomenti di “vita quotidiana”, il Teatro del Sale ha potuto offrire alla città un programma che Con i bambini parlerà di Poesia, Teatro, Amore, Cibo, ma anche di Guerra e Unioni Civili, e renderà omaggio a Sergio Atzeni, narrando la sua storia ai più piccini attraverso i suoi personaggi delle fiabe sarde.
http://www.teatrodelsale.net/

Info e prenotazioni: 070666399 - didattica@camuweb.it

vai all'archivio »