Camù
Chi Siamocontatti Centri d'Arte e Musei
NewsletterArea StampaRassegna StampaServiziDidatticaLinkSuggerimenti
homeCastello San Michelearchivio mostre › evento
Castello San Michele

Castello San Michele

Pinocchio & Co. Burattini e giocattoli al Castello

inaugurazione:

Gioved? 20 dicembre ore 10

apertura al pubblico:

dal 20 dicembre 2007 al 9 marzo 2008

orario di visita:

dal marted? alla domenica dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 20

ingresso:

Intero 3 ?; Ridotto 2 ?

Da giovedì 20 dicembre e fino al 9 marzoil Castello San Michele sarà interamente dedicato ai più piccoli. Le antiche sale del Castello San Michele proporranno infatti tre mostre: al piano terra troverà spazio un’esposizione dedicata ai giocattoli antichi grazie alla quale i bambini potranno viaggiare nel tempo e scoprire come i loro nonni e i loro genitori trascorrevano il momento del gioco. I giocattoli esposti provengono tutti dalla raccolta realizzata dal collezionista Beppe Deplano in trent’anni di ricerche in tutta Europa e che conta oltre tremila pezzi. L’arco temporale di produzione dei giocattoli parte dalla fine dell’ 800 e attraversa quasi tutto il ‘900 sino agli anni ’80. In mostra sono proposte varie tipologie di giocattoli: da quello povero, affascinante pur nella sua semplicità, a quello ricco, pregiato e sofisticato, spesso amato più dagli adulti che dai bambini. Tra le varie sezioni, di grande interesse sono quelle dedicate al giocattolo di latta, ai modellini di automobili, ai giocattoli di legno e ai giochi da spiaggia.

La stessa sala ospiterà un’altra esposizione di marionette, burattini e teatri che la compagnia Is Mascareddas ha realizzato dal 1980 ad oggi: un’istantanea sul suo mondo poetico attraverso i burattini, le marionette, i pupazzi di undici spettacoli: dal racconto pirandelliano de La Giara (1985), alla storia del jazz in Una notte in Tunisia (1987), fino alla trilogia dedicata al burattino sardo Areste Paganòs. La compagnia Is Mascareddas è stata vincitrice lo scorso anno della Marionetta d’Oro, il più importante riconoscimento nazionale per gli artisti del teatro di figura.

Il primo piano del Castello sarà invece interamente dedicato a Pinocchio con una mostra laboratorio dal titolo Pinocchio secondo me… in cui anche i grandi potranno ammirare le più preziose e antiche edizioni del celebre capolavoro di Collodi. Per i più piccoli (fra i 5 e i 10 anni) la visita alla mostra sarà strutturata partendo dalla lettura animata della fiaba di Pinocchio, con una selezione da parte degli operatori dei passi più espressivi della storia. Attraverso un percorso studiato all’interno della sala, si seguirà in ordine cronologico lo svolgersi della fiaba, soffermandosi sugli episodi più significativi e sui personaggi che maggiormente incarnano i valori propugnati da Collodi. L’attività prevede per ogni momento della vicenda preso in esame, un momento di riflessione e di maggior comprensione, tramite la realizzazione da parte di ciascun bambino del proprio libro di Pinocchio, con testi ed illustrazioni, fantasia e creatività e tanti materiali da usare con diverse tecniche da sperimentare. Ad esempio, i partecipanti costruiranno il burattino di Pinocchio, "vestiranno" la Fata Turchina, disegneranno l’orrida faccia di Mangiafuoco, scopriranno cosa c’è nella pancia del pescecane e così via. Alla fine della visita animata avranno la loro versione personale della fiaba e potranno portarla a casa.

vai all'archivio »