Camù
Chi Siamocontatti Centri d'Arte e Musei
NewsletterArea StampaRassegna StampaServiziDidatticaLinkSuggerimenti
homeIl Ghettoarchivio mostre › evento

Uomini d’acqua

Uomini d’acqua

inaugurazione:

Giovedì 12 luglio ore 19

apertura al pubblico:

dal 12 luglio 2018 al 9 settembre 2018

orario di visita:

martedì - domenica dalle 9 alle 13; dalle 16 alle 20; in occasione delle Notti colorate il giovedì aprirà sino alle 24. Chiuso lunedì

ingresso:

Inero 3 euro; ridotto 2 euro

La mostra Uomini d’acqua che inaugura al Ghetto il 12 luglio raccoglie 60 immagini in cui il fotografo Davide Virdis sviluppa l’approccio all’esplorazione del territorio seguendo tre differenti declinazioni del rapporto tra acqua, uomo e paesaggio: l’acqua intesa sia come elemento generatore della “condizione di isola” che come risorsa vitale indispensabile per lo sviluppo di una comunità, ma anche acqua come rappresentazione di precisi valori simbolici, legati alla cultura e alla tradizione.

La mostra è organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari nell'ambito delle manifestazioni che rietrano nell'iniziativa Cagliari Pesaggio.

Uomini d’acqua è un progetto fotografico che ha come soggetto la Sardegna e il suo rapporto con l’acqua; Una relazione che ha certamente una dimensione naturale – data dall’azione dell’acqua (come di altri fattori ambientali) sul territorio, che in modi e misure differenti ne viene plasmato – ma che rivela sempre una valenza antropica, poiché è il lavoro dell’uomo che attribuisce senso al territorio. Paolo Chiozzi,
antropologo visuale

La ricerca fotografica di Davide Virdis, che nasce da un progetto sviluppato con il contributo dell’antropologo visuale Paolo Chiozzi, è stata realizzata nel 2012 grazie ad un finanziamento dell’ISRE (Istituto Superiore Regionale Etnografico della Sardegna) e ha prodotto un archivio finale completo composto da 133 immagini, realizzate sia in bianco e nero che a colori.

vai all'archivio »