Camù
Chi Siamocontatti Centri d'Arte e Musei
NewsletterArea StampaRassegna StampaServiziDidatticaLinkSuggerimenti
homeExmàdidattica › laboratorio

I sensi dellíarte

Un campo scuola di 5 giorni, con un itinerario alla scoperta delle diverse dimensioni sensoriali dell’espressività artistica, a cura di Roberta Pusceddu, in collaborazione con EXMA – Exhibiting and Moving Arts.

Giornata 1 – i Pesci sonori

In questa giornata sarà protagonista il senso dell’udito. Quale Artista potrebbe maggiormente ispirarci se non il “nostro” Pinuccio Sciola, con le sue caratteristiche PIETRE SONORE.

Dopo una breve illustrazione delle opere dell’Artista sardo i bambini si cimenteranno nella costruzione di una piccola opera sonora, un pesce, da decorare in base alla propria fantasia.

Disegneremo con la matita, sul piatto di carta, l’occhio e le squame del pesce. Con le tempere verrà invece colorato il corpo a piacere. Il pesciolino è pronto per essere agitato, ascoltando i suoni che produce e con un po’ di fantasia lo faremo nuotare tra le onde!

Giornata 2 – Apri gli occhi

Nella “società dell’immagine” certamente la vista è una facoltà percettiva privilegiata. Attraverso i nostri occhi cogliamo in maniera immediata la bellezza dei capolavori artistici, ma per capirli e conoscerli davvero dobbiamo allenare la nostra capacità di osservazione!
L’attività proposta in questa giornata servirà a far osservare la realtà ai bambini con più attenzione ed elaborarla attraverso l’immaginazione creativa. I partecipanti sceglieranno delle figure (animali, umane, vegetali, di fantasia) che poi ritaglieranno dalle riviste, dopo averle osservate attentamente ed aver immaginato in quale ambiente collocarle. Le incolleranno sui cartoncini dopo di ché si divertiranno a disegnare e colorare l’ambientazione immaginata intorno alla figura.

Nella fase finale i bambini daranno un titolo al loro elaborato e verranno mostrate loro alcune opere d’Arte contemporanea in cui è stata utilizzata la tecnica del collage.

 Giornata 3 – Il sapore dell’arte

Il cibo può essere gustoso ma anche fonte d’ispirazione per un’opera d’Arte, infatti ci lasceremo ispirare dal famoso Giuseppe Arcimboldo, un pittore italiano del ‘500, che utilizzò frutta e ortaggi per realizzare ritratti originali e suggestivi.

I bambini sceglieranno sulle riviste immagini di frutta e ortaggi con cui comporre un ritratto o un qualsiasi viso buffo. Dopo averli ritagliati verranno incollati sui cartoncini colorati a comporre delle fantastiche e colorate creazioni che verranno arricchite colorando lo sfondo.

In alternativa si potrà direttamente disegnare e colorare il ritratto utilizzando le forme dei frutti e degli ortaggi che si preferiscono.

 Giornata 4 – Profumi interono a me

Durante questo laboratorio ci ispireremo alle opere dell’artista Ernesto Neto, di cui verranno mostrate alcune tele.

Partendo da semplici calze di nylon e da una serie di spezie e aromi che annuseremo, arriveremo a creare delle opere da appendere, perché l’Arte profuma di vita!

 Giornata 5 – Con-tatto

Bambini siete pronti a realizzare bellissime opere da osservare con le mani?
Scopriremo come l’Arte si può toccare e tenendo gli occhi chiusi può farci scoprire magici paesaggi. Saranno mostrate ai partecipanti alcune immagini della prima pinacoteca tattile, a Bologna, per non vedenti e ipovedenti. Qui si trovano le riproduzioni di celebri opere d’Arte in bassorilievo, rese fruibili ai visitatori attraverso il senso del tatto. I bambini saranno liberi di creare il loro elaborato, dopo aver tracciato un disegno a matita sul supporto cartaceo riempiranno gli spazi con i diversi materiali a disposizione suddivisi per colore, incollandoli. Una volta asciutti, ad occhi chiusi, toccheremo i disegni e descriveremo le sensazioni provate.

Orario:  da lunedì 11 a venerdì 15 luglio 2016, dalle 9:00 alle 12:30

Quota di partecipazione: 60,00 € per 5 giornate o 15,00 € per la giornata singola

MAX 20 PARTECIPANTI

Info e prenotazioni: dal martedì al sabato 9:00-13:00/16:00-20:00. Tel. 070/666399, cell. 346-6673565 o mail didattica@camuweb.it

vai all'archivio »