Camù
Chi Siamocontatti Centri d'Arte e Musei
NewsletterArea StampaRassegna StampaServiziDidatticaLinkSuggerimenti
homearea stampa › news

Federico Patellani

Un fotoreporter in Sardegna 1950-1966

Indagini sul campo, mai astrattismi o vani estetismi, le fotografie e i reportage di Federico Patellani suscitano emozioni forti per una Sardegna al bivio tra antico e moderno. Ha il sapore dell’avvenimento prestigioso venato di nostalgia, l’esposizione che sarà inaugurata mercoledì 2 aprile 2008 all’EXMA’ di Cagliari, e visitabile sino al 1 giugno 2008. In mostra le immagini tratte dal catalogo Federico Patellani. Un fotoreporter in Sardegna 1950-1966 pubblicato dalla Imago Edizioni di Nuoro (testi di Goffredo Fofi e Giulio Concu) e presentate da Goffredo Fofi e Salvatore Mannuzzu. L’iniziativa è realizzata con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari, in collaborazione con il Consorzio Camù, e ideata e organizzata da Imago Multimedia. Il progetto editoriale, che comprende il catalogo della mostra, è patrocinato dalla Regione Autonoma della Sardegna con il contributo del Consorzio Finsardegna. Federico Patellani è stato uno dei grandi autori del reportage italiano. Colto e sensibile narratore, la sua opera e il suo stile hanno lasciato un segno indelebile nella storia del fotogiornalismo italiano. Fu il teorico del giornalista-fotografo “di nuova formula” e delle caratteristiche del reportage moderno: chiarezza, comunicatività, rapidità, gusto nell’inquadratura, esclusione dei luoghi comuni, immagini viventi, attuali, palpitanti come i fotogrammi di un film”. La forza comunicativa della sua teoria toccò i vertici quando inventò i fototesti, piccoli documentari ad immagini, corredati da lunghe didascalie che scriveva egli stesso.

Il rapporto di Federico Patellani con la Sardegna iniziò nel 1950, quando realizzò un’inchiesta per la rivista «Tempo Illustrato». Raccontò senza stereotipi un’isola complessa, rude, misera, ma gentile e profonda. Non solo selvatico spazio vuoto di storia, ma una terra continente che contiene mille aspetti diversi, diverse condizioni umane, diverse attitudini e lotte, un paese geloso e talvolta oscuro. Descrisse una Sardegna che cercava il solco della modernità, e creò un’inchiesta rigorosa sui problemi essenziali, scavandovi dentro per trovarvi il cuore di un popolo nascosto sotto

coltri di fatica e povertà. I suoi testi sono redatti in stile rigoroso e lineare; le sue immagini penetrano la realtà incorniciando le parole, dando loro il giusto valore con una profondità e obiettività da neorealismo esemplare.

vai all'archivio »

 

Comunicato Stampa

  formato: .pdf, 1870 KB  |  preleva il documento »

Immagine

  formato: .jpg, 355 KB  |  preleva il documento »

Immagine 2

  formato: .jpg, 424 KB  |  preleva il documento »